Questo sito impiega cookie come descritto da questa informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego

i corsi

Descrittori del Corso

Corso di laurea magistrale in: Ingegneria Gestionale per la Produzione / Production Engineering and Management

LM-31-Ingegneria gestionale (Management Engineering)

Lingua in cui si tiene il corso: English

Modalità di svolgimento: double degree MSc con University of Applied Sciences OstWestfalen Lippe (Germany)

Indirizzo internet del corso di laurea: www.cspn.units.it

Dipartimento di riferimento ai fini amministrativi: INGEGNERIA E ARCHITETTURA


Risultati di apprendimento attesi, espressi tramite i descrittori europei del titolo di studio

(Learning outcomes, expressed by the descriptors of the European qualification)

 

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)

I laureati della Laurea Magistrale dovranno possedere conoscenze e capacità di comprensione, sia nelle discipline di base che nelle discipline applicative, in misura significativamente maggiore rispetto a quelle del primo ciclo di studi, tipicamente una laurea nell’area dell’ingegneria dell’informazione ed industriale.

Le discipline specifiche del corso consentono di elaborare e/o applicare idee originali anche in un contesto di ricerca. Il Laureato MSc dovrà inoltre possedere una conoscenza critica degli ultimi sviluppi delle moderne tecnologie nel settore dei processi e dei servizi.

La verifica dell’apprendimento prevede l’approfondita conoscenza degli aspetti metodologico-operativi dell'ingegneria gestionale al fine di identificare, formulare e risolvere i problemi tipici del contesto aziendale e della cultura d'impresa nei suoi aspetti economici, gestionali, logistici e organizzativi. Viene richiesta una capacità avanzata rispetto alla laurea di primo livello di tipo relazionale e decisionale, oltre al possesso degli strumenti cognitivi avanzati per l'aggiornamento continuo delle proprie conoscenze.

 

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)

I laureati della Laurea Magistrale saranno capaci di applicare le loro conoscenze ed avranno capacità di comprensione ed abilità nel risolvere problemi inerenti tematiche nuove fortemente interdisciplinari tra i settori dell’ingegneria dell’informazione e dell’ingegneria industriale.

L’applicazione delle conoscenze di cui al punto precedente (knowledge and understanding) è avvertita come obiettivo fondamentale per la Laurea Magistrale. A tal fine sono previste, nell’ambito dei corsi caratterizzanti, esercitazioni guidate e casi di studio specifici, nell’ambito dei corsi offerti, con interventi e testimonianze esterne.

In tutti i corsi viene privilegiata ed è oggetto di verifica la partecipazione attiva, l’attitudine propositiva, la capacità di elaborazione autonoma e di comunicazione dei risultati del lavoro svolto, la capacità di team-working e di business planning, le metodologie di comunicazione ed esposizione.
Nella Laurea Magistrale, lo studente imparerà ad utilizzare modelli avanzati di analisi, approfondirà i temi di gestione ed organizzazione dell’impresa, le tecniche di gestione e programmazione della produzione e dei sistemi logistici, le scelte di strategia e di controllo di gestione.

 

Autonomia di giudizio (making judgements)

Agli studenti viene richiesta la capacità di interpretare ed elaborare in modo avanzato dati relativi a contesti aziendali, produttivi o di servizio, su temi economici, gestionali, logistici e tecnologici. La verifica viene condotta sia nei singoli esami, sia nella prova finale di laurea.

 

Abilità comunicative (communication skills)

Le abilità comunicative sono accertate attraverso le prove orali previste nei singoli corsi durante le quali vengono valutate, oltre le conoscenze acquisite dallo studente, anche la sua capacità di comunicarle con chiarezza e precisione anche nell'ambito di progetti di gruppo. Sarà posto l’accento sulla capacità di comunicazione in inglese del candidato sia attraverso l’esperienza che acquisirà durante i periodi di permanenza all’estero, per l’adattamento alla vita in un ambiente diverso, sia con esami ed eventualmente con tirocinio e tesi.

La prova finale, infatti, costituisce un’ulteriore opportunità di confronto e di verifica delle capacità di analisi, elaborazione e comunicazione del lavoro svolto. Essa prevede infatti la discussione, innanzi ad una commissione, di un elaborato prodotto dallo studente. Oggetto di valutazione in questo caso non sono solo i contenuti dell’elaborato, ma anche e soprattutto le capacità di sintesi, comunicazione ed esposizione del candidato.

 

Capacità di apprendimento (learning skills)

La capacità di apprendimento viene intesa sia come momento autonomo di approfondimento e di acquisizione di ulteriori nozioni e tecniche, sia come adeguato mantenimento e sviluppo delle capacità modellistiche e delle competenze impartite nei corsi.

L’occasione per la verifica di tali capacità avviene nell’ambito dei corsi, in cui lo studente è chiamato a mantenere una costante capacità di apprendimento anche attraverso prove intermedie, e nella prova finale di laurea, in cui lo studente si misura con l’autonoma capacità originale di raccolta di dati, ricerca bibliografica, modellazione e validazione empirica di ipotesi di ricerca.

La capacità di apprendimento viene promossa anche nella direzione di possibili percorsi formativi successivi quali quelli di master o dottorato di ricerca.

 

Conoscenze richieste per l'accesso (Skills required for access)

Tutti i candidati al corso magistrale saranno sottoposti a test di ammissione secondo il Regolamento predisposto dal Dipartimento di Ingegneria e Architettura. Le conoscenze necessarie per l'accesso al  test di ammissione sono quelle fornite dagli insegnamenti del corso di laurea triennale nelle classi L-8 in Ingegneria dell’Informazione e L-9 in Ingegneria industriale, ex D.M. 270/04. Per laureati in possesso di titolo di laurea diverso o provenienti da sedi estere , i requisiti di accesso e gli eventuali crediti formativi aggiuntivi da acquisire per l'ammissione al test saranno valutati da apposita commissione del corso di laurea (come disposto dal Regolamento Didattico di Dipartimento).

Le due Università partner inoltre convengono  che sia necessaria la conoscenza della lingua inglese almeno  a livello B2  (CEFR) o aver acquisito almeno ulteriori 6 CFU in corsi di lingua inglese.

 

Caratteristiche della prova finale(D.M. 270/04, art 11, comma 3-d) (Final exam)

La prova finale consiste nella discussione, presso una Commissione, formata a norma del regolamento didattico del Dipartimento e del regolamento di corso che sarà convenuto tra le Università partner, di un elaborato che serva a comprovare il possesso delle competenze previste dagli obiettivi formativi assegnati.

L'elaborato proposto per la prova finale si riferisce sempre ad un'esperienza significativa che potrà interessare:

- Analisi su un argomento tecnico basato su materiali bibliografici o sul rapporto di attività internship che produca alcuni risultati applicabili nel contesto;

- Studio di un problema corrente o un progetto, es proposta in internship, con applicazione critica di metodi esistenti ed effettivi risultati nel contesto di applicazione;

- Studio di un problema corrente o un progetto, es proposta in internship, con lo sviluppo di un metodo originale o un approccio che produca effettivi risultati nel contesto di applicazione. 

Ing. Gestionale per la Produzione - Web Links