Questo sito impiega cookie come descritto da questa informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego

i corsi

Corso di laurea triennale in INGEGNERIA ELETTRONICA E INFORMATICA

Il corso è impostato per dare una solida base culturale nell'area dell'Ingegneria dell'Informazione; tale base culturale, completata con un'opportuna Laurea Magistrale, consente allo studente di entrare poi immediatamente e con soddisfazione nel mondo del lavoro. Comunque, è presente anche una componente professionale, nel caso lo studente preferisca andare a lavorare subito dopo la fine del percorso di studi triennale.

Seguendo quindi questa impostazione, il laureato in Ingegneria Elettronica e Informatica deve innanzitutto possedere delle solide basi di conoscenza che gli permettano di permanere nell'ambiente lavorativo in maniera produttiva e soddisfacente per tutta la sua vita, nonostante il velocissimo progredire ed evolversi delle tecnologie nell'ambito dell'ingegneria dell'informazione. Solo tali solide conoscenze possono permettergli di affrontare con serenità e di capire i mutevoli scenari che si presentano e che si presenteranno in futuro.
Il piano di studio prevede quindi inizialmente un numero di crediti relativamente alto nei settori di analisi matematica, geometria, probabilità e statistica, fisica. Su queste basi si appoggia poi una preparazione più specifica, basata su materie caratterizzanti e affini.

Il piano di studi prevede che lo studente scelga fra 5 curricula: biomedica, elettronica, gestionale, informatica e telecomunicazioni. Questi curricula, che peraltro corrispondono a 5 dei 7 ambiti disciplinari delle attività formative caratterizzanti previste per le lauree nella classe L-8, riflettono da un lato le competenze scientifiche presenti nei gruppi di ricerca del Dipartimento di Ingegneria e Architettura che operano nell'area dell'Ingegneria dell'Informazione, dall'altra la presenza di importanti realtà imprenditoriali ed industriali presenti nel territorio.

Si possono quindi individuare 6 aree formative. Una prima, "di base", è quella relativa appunto alle conoscenze di base necessarie ad ogni ingegnere (quindi, come si diceva più sopra, nei settori di analisi matematica, geometria, probabilità e statistica, fisica) e quelle necessarie ad ogni ingegnere dell'informazione (quindi, elettronica, informatica e telecomunicazioni, scelti come ambiti caratterizzanti per questa laurea). Ci sono poi 5 aree più specifiche, relative ognuna ad uno dei curriculum proposti (biomedica, elettronica, gestionale, informatica, telecomunicazioni), e ogni curriculum prevede alcuni corsi relativi ai settori scientifici disciplinari caratterizzanti per l'ambito disciplinare corrispondente (quindi ING-IND/34 e ING-INF/06 per biomedica, ING-INF/01, ING-INF/02 e ING-INF/07 per elettronica, ING-INF/04 e ING-INF/05 per informatica, ING-IND/16, ING-IND/17, ING-IND/35 e ING-INF/04 per gestionale, ING-INF/02 e ING-INF/03 per telecomunicazioni) o comunque per ambiti disciplinari affini (ad esempio, ING-INF/07 per biomedica).

La prospettiva di lavoro dopo la laurea triennale è garantita dalla componente professionalizzante dei corsi caratterizzanti e affini. Nel caso lo studente preferisca invece continuare gli studi, a Trieste è attualmente possibile rimanere nell'ambito disciplinare relativo al curriculum scelto alla triennale, iscrivendosi ad una delle tre lauree magistrali attualmente presenti: Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni (che prevede 3 curricula: elettronica, telecomunicazioni e gestionale), Ingegneria Informatica, e Ingegneria Clinica (per il curriculum biomedica, ovviamente).

Ing. Elettronica e Informatica - Web Links